Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

Cirrosi ed Aloe

DOMANDA
sono affetto da cirrosi epatica compensata conseguente a epatite C cronica
soffro anche di una persistente stipsi
Per il momento sto cercando di trovare sollievo seguendo strade alternative.
A tal proposito chiedo se è consigliabile assumere l'aloe


RISPOSTA

la sua è una domanda alla quale è estremamente difficile rispondere in
quanto, non esistono in letteratura lavori che dimostrino in
modo inequivocabile un effetto positivo dell'aloe sulle malattie
epatiche, esistono rari lavori sperimentali sugli animali che paiono
dimostrare un effetto dell'aloe sulla risposta infiammatoria
data dalla perossidazione lipidica nell'epatocita.
Inoltre bisogna anche dire che dal 5 di Novembre negli USA è stata
sospesa la vendita di lassativi a base di aloe e cascara in quanto
essendo lassativi antrachinonici il loro uso fortemente prolungato
potrebbe portare a sviluppare la pseudomelanosi del colon con un
aumentato rischio di carcinoma del colon, e già nel 2000 l' Ordine
dei Medici italiano aveva raccomandato di non utilizzare i lassativi a base
di Cascara ed Aloe per periodi prolungati, per le possibili lesioni
infiammatorie a carico della mucosa intestinale.
Non sono quindi in grado di dirle quali siano le quantità raccomandabili di
aloe da assumere
Per qunto riguarda il ferro, se il suo epatologo non ritiene necessario
ridurlo con una dieta a basso tenore in ferro può continuare ad alimentarsi
normalmente

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione