Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

Cos’è Sofosbuvir/Velpatasvir

Sofosbuvir/velpatasvir è un nuovo trattamento antivirale per curare l’infezione cronica da virus dell’epatite C in pazienti adulti (Fig. 1)

I due principi attivi sono sofosbuvir 400mg velpatasvir 100mg associati in un’unica compressa il cui nome commerciale è EPCLUSA®.

Entrambi i principi attivi interferiscono con gli enzimi necessari all' HCV per moltiplicarsi.

La differenza sostanziale tra sofosbuvir/velpatasvir ed altri farmaci usati per eliminare il virus dell'epatite C (come Peg-IFN e ribavirina) sta nel fatto che questo nuovo farmaco agisce direttamente contro il virus, bloccandone il processo di replicazione.
L'interferone invece, modula la risposta del sistema immunitario contro il virus e la ribavirina interferisce indirettamente sulla replicazione virale.

Inoltre, rispetto alle altre terapie, anche combinate, disponibili, tale combinazione è in grado di agire su tutti i genotipi del virus (azione “pangenotipica”).

L'assunzione combinata di Sofosbuvir, Velpatasvir e Ribavirina incrementa la possibilità di eradicazione definitiva del virus nel paziente scompensato e nel paziente experienced agli NS5A.

Sofosbuvir/velpatasvir può essere assunto da solo o insieme a ribavirina.

Fig.1

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!