Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

Effetti collaterali

Agli effetti collaterali causati dall'assunzione di interferone pegilato e ribavirina (che possono essere lievi, moderati o intensi da paziente a paziente) e già descritti nel paragrafo sulla duplice terapia, vanno sommati gli effetti indesiderati causati dall'assunzione di simeprevir.

Come tutti i medicinali, simeprevir può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino. Di seguito sono elencati gli effetti indesiderati che possono verificarsi con questo medicinale quando usato insieme a peginterferone alfa e ribavirina. I più comuni sono: sensazione di malessere (nausea), prurito della pelle, eritema (rash) e respiro corto.

Fotosensibilizzazione
Sono state osservate reazioni di fotosensibilizzazione durante la terapia di associazione con simeprevir. I pazienti devono essere informati del rischio di reazioni di fotosensibilizzazione e sull’importanza dell’uso di misure appropriate per la protezione dai raggi solari durante il trattamento con simeprevir. Durante il trattamento con simeprevir, si deve evitare l’esposizione eccessiva ai raggi solari e l’uso di dispositivi abbronzanti. Se si verificano reazioni di fotosensibilizzazione deve essere presa in considerazione l’interruzione del trattamento con simeprevir e i pazienti devono essere monitorati fino alla risoluzione della reazione.

Rash
Rash è stato osservato nei pazienti che hanno ricevuto la terapia di associazione con simeprevir. I pazienti con rash da lieve a moderato devono essere monitorati per la possibile progressione del rash, incluso lo sviluppo di segni sulle mucose o sintomi sistemici. In caso di grave rash, simeprevir e gli altri medicinali usati per il trattamento dell’epatite C devono essere interrotti e i pazienti monitorati fino alla risoluzione dei sintomi.

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!