Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

Durata del trattamento e schema terapeutico

La durata del trattamento può variare in funzione del genotipo virale e delle caratteristiche del paziente, ovvero del grado di malattia, o co-patologie esistenti. Schema e durata devono essere indicati dal medico curante.

Genotipo 1 o 4 senza cirrosi

Lo schema terapeutico per pazienti con epatite cronica di genotipo 1 o 4 senza cirrosi consiste nella assunzione contemporanea di daclatasvir + sofosbuvir per 12 settimane.

Genotipo 1 o 4 con cirrosi (Child Pugh A o B)

Lo schema terapeutico per pazienti con epatite cronica di genotipo 1 o 4 (Child A o B) con cirrosi consiste nella assunzione contemporanea di daclatasvir + sofosbuvir + ribavirina per 12 settimane.

Oppure da daclatasvir + sofosbuvir per 24 settimane

Genotipo 1 o 4 con cirrosi (Child Pugh C)

Lo schema terapeutico per pazienti con epatite cronica di genotipo 1 o 4 (Child C) con cirrosi consiste nella assunzione contemporanea di daclatasvir + sofosbuvir +/- ribavirina per 24 settimane.

Genotipo 3 senza cirrosi

Lo schema terapeutico per pazienti con epatite cronica di genotipo 3 senza cirrosi consiste nella assunzione contemporanea di daclatasvir + sofosbuvir per 12 settimane.

Genotipo 3 con cirrosi

Lo schema terapeutico per pazienti con epatite cronica di genotipo 3 con cirrosi, consiste nell'assunzione contemporanea di daclatasvir + sofosbuvir +/- ribavirina per 24 settimane.

Recidiva di infezione HCV dopo trapianto di fegato Genotipo 1, 3 o 4


Pazienti senza cirrosi

Lo schema terapeutico per pazienti con epatite cronica di genotipo 1, 3 o 4 senza cirrosi, che abbiano avuto una recidiva dopo il trapianto di fegato, consiste nell’assunzione contemporanea di daclatasvir + sofosbuvir + ribavirina per 12 settimane.


Pazienti con cirrosi genotipo 1 o 4 (Child Pugh A o B)

Lo schema terapeutico per pazienti con epatite cronica di genotipo 1 o 4 con cirrosi, che abbiano avuto una recidiva dopo il trapianto di fegato, consiste nell’assunzione contemporanea di daclatasvir + sofosbuvir + ribavirina per 12 settimane.

Pazienti con cirrosi genotipo 3 (Child Pugh A o B)

Lo schema terapeutico per pazienti con epatite cronica di genotipo 3 con cirrosi, che abbiano avuto una recidiva dopo il trapianto di fegato, consiste nell’assunzione contemporanea di daclatasvir + sofosbuvir +/- ribavirina per 24 settimane.

Pazienti con cirrosi (Child Pugh C)

Lo schema terapeutico per pazienti con epatite cronica di genotipo 1, 3 o 4 (Child C) con cirrosi consiste nella assunzione contemporanea di daclatasvir + sofosbuvir +/- ribavirina per 24 settimane.

Genotipo 4

Questo regime è un regime alternativo raccomandato per i pazienti con infezione da genotipo 4, senza cirrosi o con cirrosi compensata. Daclatasvir è somministrato per 24 settimane, in combinazione con 24-48 settimane di peginterferone alfa e ribavirina:

- Se HCV RNA non è rilevabile ad entrambe le settimane di trattamento 4 e 12, tutti e 3 i componenti del regime devono essere continuati per una durata totale di 24 settimane.

- Se si ottiene un HCV RNA non rilevabile, ma non ad entrambe le settimane di trattamento 4 e 12, daclatasvir deve essere interrotto alla settimane 24 e peginterferone alfa e ribavirina continuati per una durata totale di 48 settimane.

Regole per l’interruzione del trattamento (stopping rules)

E' improbabile che i pazienti con risposta virologica non adeguata nel corso del trattamento raggiungano una risposta virologica sostenuta (SVR), pertanto in questi pazienti è raccomandata l'interruzione del trattamento. I limiti di HCV RNA che portano alla interruzione del trattamento (cioè le regole per l'interruzione del trattamento) sono presentate nella Tabella 5.

Tabella 5: Regole per l’interruzione del trattamento in pazienti con risposta virologica inadeguata in corso di trattamento

HCV RNA Azione
4 settimana di trattamento: ≥ 25 UI/mL Interrompere daclatasvir, peginterferone alfa e ribavirina
12 settimana di trattamento: ≥ 25 UI/mL 1 Interrompere daclatasvir, peginterferone alfa e ribavirina
24 settimana di trattamento: ≥ 25 UI/mL 1 Interrompere peginterferone alfa e ribavirina (il trattamento con daclatasvir è completo alla settimana 24)
  1. In caso di HCV RNA ≥ 25 UI/mL in seguito a precedente livello non rilevabile, si raccomanda di ripeterne la valutazione per confermare i livelli di HCV RNA prima di interrompere il trattamento per l’HCV.

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!