Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

Chiarimento Terapia antivirale

Gentile dottore buonasera, sto per apprestarmi ad intraprendere la nuova cura per leradicazione del virus hcv. (GT1a carica virale 5.348 UI/mL Valore Logaritmico 3,7 log UI/mL) Mai trattato, prima volta dopo ventisette anni di convivenza con la malattia. Ho sempre avuto esami chimici e strumentali nella norma e una lieve fibrosi dimostrata dall' elastometria (Valore mediano 7Kpa). Precedentemente non avevo mai avuto il "coraggio" di affrontare la terapia con Interferone e Ribavrina sia per i bassi tassi di guarigione e per le importanti contrindicazioni. Adesso viste le nuove terapie con tassi di successo elevate e lievi efetti collaterali mi sono deciso. La domanda è, sto facendo la cosa giusta? dato la mia situazione non è che rischio di risvegliare un virus silente? Si potrebbero verificare delle resistenze? Grazie della risposta e del conforto.
L. RotaS. FagiuoliStaff Sanitario USC Gastroenterologia, Epatologia e Trapiantologia
ASST Papa Giovanni XXIII Bergamo

Questo parere non ha valenza di consulto medico e non può sostituire il colloquio, la visita e l’esame della documentazione medica del paziente.

Buongiorno il suo virus non è silente anche se la carica e’ relativamente bassa e’ infettante ed attivo
Le nuove cure oltre a garantire un’ottima risposta in termini di eradicazione del virus sono anche molto ben tollerate
Non mi resta che augurarle un buon inizio cura e pronta guarigione!!!!!!

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione