Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

morbo di crohn hcv

nessuno
Il mio quesito è' questo: è possibile che esista una correlazione tra la presenza del virus hcv e la quiescenza del morbo di crohn? Ho 55 anni ed ebbi una quiescenza di 17 anni che si concluse proprio con la terapia. Nel 2004 feci la terapia per l'hcv, dopo sole tre settimane di peghilato azzerai il virus. Nel momento dell'azzeramento del virus ebbi una violenta recidiva, dopo 17 anni e tornai sotto i ferri. Ho chiesto diversi parerei medici, chi mi dice che il tutto sia stato causato dall'interferone e chi mi dice (tra cui anche un paio di epatologi) che in effetti potrebbe esserci una sorta di equilibrio provocato dal virus che, abbassando le difese immunitarie, creerebbe una sorta di immunomodulazione, visto che sul crohn è altamente probabile che ci sia un'esagerata risposta immunitaria. 1)SEcondo lei è più probabile che sia stato l’interferone? 2)Lei farebbe fare una terapia hcv ad un paziente in pieno benessere dal crohn? 3)Avete avuto pazienti col crohn che non hanno avuto problemi? Le sarei grato se mi chiarisse nel dettqaglio, perchè vorrei fare la cura ma ho anche timore Se potesse rispondermi nel dettaglio le sarei molto grato, mi aiuterebbe a comprendere meglio e a riflettere con maggior buon senso. Cordiali saluti.
L. RotaS. FagiuoliStaff Sanitario USC Gastroenterologia, Epatologia e Trapiantologia
ASST Papa Giovanni XXIII Bergamo

Questo parere non ha valenza di consulto medico e non può sostituire il colloquio, la visita e l’esame della documentazione medica del paziente.

Buonasera non ci sono dubbi sul fatto che l’interferone possa scatenare una reazione immunomediata ne consegue che questa sia la spiegazione più ragionevole
Personalmente inizierei proprio in pieno benessere la terapia con i nuovi DAA interferon free
Ciò premesso nel nostro centro abbiamo trattato pazienti con la sua patologia intestinale senza problemi, le consiglio un controllo pre per il colon ed un monitoraggio regolare che le garantisca serenità
Cordialità

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione