Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

chiarimento concetto di guarigione

mio padre, a dicembre ,ha concluso la terapia sof+rbv per genotipo 2.già dal primo mese l hcv-rna risultava non rilevabile ,rimanendo tale per tutta la durata ,trimestrale, del trattamento.se il responso dovrebbe essere lo stesso anche all esame di verifica post-terapia ,può considerarsi guarito?il suo sangue rimarrà sempre infetto?
L. RotaS. FagiuoliStaff Sanitario USC Gastroenterologia, Epatologia e Trapiantologia
ASST Papa Giovanni XXIII Bergamo

Questo parere non ha valenza di consulto medico e non può sostituire il colloquio, la visita e l’esame della documentazione medica del paziente.

buongiorno alla prossima rilevazione negativa del virus possiamo definire suo padre guarito
quello che resta a suo padre non e' la carica virale ma gli anticorpi contro il virus quindi non a rischio contagio

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione