Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

accesso ai nuovi farmaci

salve, ho ricevuto la vostra news letter nella quale si cita questo recente accordo del 21 marzo scorso nel quale l'aifa avrebbe finalmente ammesso alla nuova cura antivirale tutti coloro i quali siano affetti da epatite c. in cosa consiste?mi spiego, mia mamma, 63 anni, puo' finalmente sottoporsi alla nuova cura che nel suo caso, con genotipo 2 sarebbe la ribavirina unita al sovaldi? fino ad oggi non è inserita in nessuna lista di attesa perché non ritenuta "grave" e quindi si sottopone a continui controlli per monitorare il virus. non nascondo che per ultimo anche io, come tante altre persone, ho pensato di recarmi in india per consentire a mia mamma di poter eradicare il virus e condurre una vita tranquilla, laddove in italia, il diritto alla salute appare passare per burocrazia, liste d'attesa infinite, interessi commerciali e che se non sei abbastanza "grave " non hai diritto a ricevere delle cure. grazie infinite per il riscontro che vorrete accordarmi. saluto cordialmente
L. RotaS. FagiuoliStaff Sanitario USC Gastroenterologia, Epatologia e Trapiantologia
ASST Papa Giovanni XXIII Bergamo

Questo parere non ha valenza di consulto medico e non può sostituire il colloquio, la visita e l’esame della documentazione medica del paziente.

buonasera aifa ha dichiarato che tutti i pazienti possono essere messi in lista per trattamento secondo criteri di gravita'
ha oltretutto garantito che presto ci sarà una determina scritta con tutti i criteri di accesso basati sull’ urgenza clinica,
nei fatti ci aspettiamo che si creino delle liste di attesa in cui il clinico curerà in base alla gravità stessa del paziente ma avrà il potere di curare prima di altri, pazienti che presentano situazioni particolari per cui è necessario eliminare subito l’infezione.
tale scelta è demandata al medico curante, esattamente come succede in qualunque altra patologia
per ulteriori chiarimenti è pregato di contattare l’associazione, presente alla conferenza stampa, al numero di tel. 06.60200566 | fax 06.60209056
orari ufficio: 9.00-13.00 e 14.00-18.00

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione