Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

delucidazioni

salve,avrei delle domande a riguardo della trasmissione dell'epatite c e riguardo agli esiti delle analisi. il mio ragazzo in passato ha contratto l'epatite c,ha effettuato la cura con interferone e ribavirina con esito,dopo 8 mesi, qualitativo "positivo" quantitativo "non rilevato" . vorrei sapere se è avvenuta la guarigione,se il virus è stato eradicato ma più di tutto se può infettare e cosa significhino i due esiti. se pur guarito,l'esame qualitativo rislutato positivo cosa significa? il virus è ancora presente? e può essere trasmissibile? grazie mille.
Dott.ssaC.Di BenedettoMedico specialista in Medicina Interna.
USC Gastroenterologia 1
AO Papa Giovanni XXIII Bergamo

gentile utente è piuttosto insolita una discrepanza di questo genere tra le due metodiche di rilevamento dell'rna virale, tuttavia la negatività al test quantitativo depone per l'assenza di una replicazione attiva e quindi l'assenza di rischio infettivo.e' possibile quindi che si tratti di un risultato falsamente positivo. il mio suggerimento è di ripetere il test quantitativo per confermare la sua negatività, in tal caso si confermerà l'eradicazione virale e la non infettività del soggetto. la situazione va comunque rivista con il suo epatologo curante che ha effettuato la terapia antivirale per un più corretto inquadramento.

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione