Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

Epatite C

Nausea,nei periodi invernali quando esco al freddo e resto per tanto tempo fuori.
Mal di testa.
Buonasera, dopo aver fatto esami del sangue per altri motivi, mi è stato diagnosticato il virus epatite C. Riporto alcuni dati dei esami: fegato ha volume aumentato, ipertrofia lobo caudato, margini irregolari per cirrosi e arrotondati, eco struttura è stipata addensata disomogenea con 3 noduli ipecogeni del lobo dx di 9-12 12 mm di aspetto macrorigenerativo. Albero vascolare regolare distribuito senza dilatazione delle vene sovraepatiche e dei rami portali. vena porta mm 11. vena splenica mm 3. vena cava mm 11. Eco-color-dopler del fegato splenomesenterico portale a flusso epatopeto normodiretto. COLECISTI è normoconformata ampia con pareti regolari, ecopriva. Non vi sono segni di dilatazione delle VIE BILIARI intraepatiche e dell'epatocoledoco.La MILZA è appena aumentata di volume 125 mm polari, ecostruttura è omogenea. PANCREAS ha volume ed ecostrutture regolari, dotto di Wirsung non è dilatato, i vasi limitrofi presentano calibro e decorso regolari. I RENI sono in sede, normoconfermati, senza significative alterazioni ecostrutturali e del volume. Spessore parenchimale 13 mm. Non rilevata estasia della pelvi renale nè dilatazione dei collettori caliceali nè dell’uretere prossimale. Non si rilevano LINFONODI tumefatti in sede celiaca, intraportocavale, periaortica e iliaca. L’AORTA ha calibro e decorso regolari. Vescica a medio riempimento , senza alterazioni ecografiche di parete oe di contenuto. Assente ascite. Analisi nel sangue di RNA 114190 uI/ml. Adesso ci è stata prescritta una RM per identificare noduli. Avrei bisogno di sapere gentilmente: - di quanto percento è stato danneggiato il fegato. - se i noduli presenti possono riguardare tumore - possibilità di guarigione o un caso grave Il dottore non ci dice niente oltre a “ è molto molto danneggiato”. Sono molto preoccupata per i noduli, abbiamo paura che possa essere qualcosa di brutto. Vi ringrazio di cuore, moltissimo per questo servizio.
L. RotaS. FagiuoliStaff Sanitario USC Gastroenterologia, Epatologia e Trapiantologia
ASST Papa Giovanni XXIII Bergamo

Questo parere non ha valenza di consulto medico e non può sostituire il colloquio, la visita e l’esame della documentazione medica del paziente.

Buonasera le consiglio di rivolgersi al curante affinche' le prescriva una visita specialistica epatologica per la presa in carico della sua situazione con la recente diagnosi di epatopatia HCv relata in tale sede verra' valutata e definita la sua reale situazione attuale ed indicazione a indagini supplementari ed eventuale trattamento specifico

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione