Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

hiv+hcv

continui dolorini alla coliciste, con rare fitte al fegato
salve, da circa 20 anni sono coinfetto hcv + hiv+ e da 1 anno l'epatite c si è evoluta in cirrosi:la probabilità di scompenso (in termine di percentuale) cambiano in persone coinfette, oppure non fa differenza
Dott.ssaL.MiglioresiDirigente Medico 1° livello Specialista in Gastroenterologia Ospedali Riuniti Bergamo

gentile sig.re, in genere la progressione della malattia da hcv nei pazienti coinfetti con hiv è piu' rapida e più severa. se la sua malattia da hiv è controllata le consiglio di rivolgersi ad un centro trapianti per un eventuale trapianto di fegato. un saluto

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione