Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

epatite c

stanchezza cronica, dolori all'addome, reumatismi, a volte nausea.
da circa due anni ho contratto una epatite c genotipo 1a con concentrazione di 250000 unità. ho smesso di bere, o comunque capita davvero raramente che tocchi alcolici, seguo una dieta normale, faccio sport leggero. ho iniziato terapia con int. peghilato (100 mcg/sett ) e ribavirina ( 1g/die ) da circa un mese e non mi da alcun disturbo( soliti dolorini e febbricciola) . la mia non è proprio una domanda ma più una preoccupazione: da quando ho contratto il virus le mie transaminasi non sono mai scese ( 5 volte la norma ), ultimamente i valori di protrombina , albumina e altri esami sono leggermente sballati, ho sempre dolori all'addome, reumatismi. col fibroscan mi hanno trovato una fibrosi significativa. e' normale un decorso così aggressivo della malattia? cosa posso fare per aiutarmi? i medici che mi seguono sono molto positivi,e dicono che è tutto normale, ma io sono preoccupato. tengo a precisare che ho la massima certezza di aver contratto il virus due anni fa. grazie dell' attenzione.
Dott.ssaL.MiglioresiDirigente Medico 1° livello Specialista in Gastroenterologia Ospedali Riuniti Bergamo

gentile sig.re, credo che debba affidarsi ai medici che la seguono e che la conoscono. da quello che scrive lei sembra avere una epatite importante e percio' vi è sicuramente indicazione a completare il trattamento con i dosaggi massimi indicati. 100 mcg di interferone mi sembrano pochi per lei. quanto pesa?

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione