Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

cosa non fare o fare durante il periodo di infezione

Gentile Dottore, le vorrei porre alcune domande su cosa si può o non si può fare o cosa è meglio fare durante le fasi di infezione (acuta e cronica). Ho letto diverse fonti ma spesso con informazioni generiche o alle volte contraddittorie. Se illustro a punti: 1. E' chiaro che durante le fasi di infezione non è consigliabile bere alcool. Mi chiedo: in fase acuta e poi quella cronica quanto l'alcool può incidere sull'evolversi della malattia? Ovvero: ad esempio un mezzo bicchiere di vino (diluito in acqua) ha lo stesso effetto in ciascuna fase? L'alcool incide sulla patologia nel senso che pone il fegato in stato ulteriore di stress aggravando l'infiammazione e, pertanto, facendo progredire la malattia poiché il nostro sistema immunitario in realtà attacca le cellule del fegato infiammate sostituendole con altre “cicatrizzate”? 2. Il fumo è dannoso per il fegato? Se sì, in che modo visto che interessa il sistema neurologico e respiratorio …? 3. Ho letto che alcune sostanze, come GHB (Acido gamma-idrossibutirrico), vengano utilizzate nel trattamento di disintossicazione dall'alcool in certe terapie. Suddetta sostanza interferisce anche sulla regolarità del fegato o ha solo effetti sul sistema neurologico? Ha gli stessi effetti dell'alcool se usato durante le fasi di infezione? Interagisce con l'evolversi della patologia? 4. Nel caso si volesse aiutare, e se ha senso, il fegato a combattere l'infezione in atto (fase acuta), consiglia qualche integratore o medicinale d'uso quotidiano? L'aspirina C aiuta il sistema immunitario ed è un antinfiammatorio, può essere utile e con quale frequenza d'uso o esistono altri prodotti più validi alternativi? La ringrazio anticipatamente per la cortese risposta Buona giornata
L. RotaS. FagiuoliStaff Sanitario USC Gastroenterologia, Epatologia e Trapiantologia
ASST Papa Giovanni XXIII Bergamo

Questo parere non ha valenza di consulto medico e non può sostituire il colloquio, la visita e l’esame della documentazione medica del paziente.

Buonasera una dieta equilibrata senza uso di integratori e la non assunzione di alcool preservano il fegato da un repentino peggioramento della sua funzionalità

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione