Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

rapporto orale

Buongiorno qualche mese fa ho ricevuto un rapporto orale non protetto con partner occasionale. Il rapporto è concitato e profondo, e mi ha causato un taglio abbastanza profondo e lungo (circa 2 cm) sull'asta del pene, nella parte sotto il glande (il taglio era abbastanza aperto e mi ha provocato sanguinamento ed una crosta che si è riparata in diversi giorni, ancora ho il segno). Molto probabilmente il taglio è venuto a contatto con le sue mucose con una certa insistenza e profondità (non ho avvertito subito la circostanza), anche se non sono certo se la persona avesse lesioni gengivali, sul palato o nel cavo orale. E' possibile dunque che la ferita possa essere entrata a contatto con il suo sangue, ma sicuramente con le mucose, gengive, gola etc. Non so se rilevante, ma l'altra persona ha utilizzato sostanze inalanti vasodilatanti. Inoltre mi pare di ricordare che portasse un apparecchio dentale. Oltre a rischi per altre malattie, è possibile che sia venuto in contatto con il virus dell'epatite C? Grazie
L. RotaS. FagiuoliStaff Sanitario USC Gastroenterologia, Epatologia e Trapiantologia
ASST Papa Giovanni XXIII Bergamo

Questo parere non ha valenza di consulto medico e non può sostituire il colloquio, la visita e l’esame della documentazione medica del paziente.

Buongiorno in presenza di lesioni cutanee non si può escludere che possa esserci rischio di contagio, ovviamente subordinato alla presenza di sangue infetto

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione