Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

evoluzione malattia

fibroscan 7.8
transaminasi nella norma, occasionalmente leggermente alterate
ecografia fegato regolare
milza limiti superiori
buongiorno, intanto grazie per il servizio che fate. sono una donna di 35 anni, contagiata all età di tre anni dopo intervento chirurgico al cuore, sto pensando di iniziare la cura, sarebbe la prima volta, ma a detta del medici che mi segue ho diversi fattori contro, compreso il genotipo di il28b. vorrei sapere quale potrebbe essere la mia prospettiva di vita futura in caso la cura nn facesse effetto o nn potessi intraprenderla. è possibile rimanere con un'infezione cronica e nn sviluppare tumori/ cirrosi o sono destinata ad ammalarmi e in media dopo quanto anni? nel mio caso sono già 32 anni che convivo col virus... ringrazio anticipatamente per la risposta.
Dott.ssaA.GrisoliaMedico specialista in Malattie Infettive.
AO Papa Giovanni XXIII Bergamo

gentile paziente ci sono in effetti pazienti che convivono con l'infezione per anni senza sviluppare complicanze, ma è impossibile prevedere prevedere chi andrà incontro a complicanze e chi no. in presenza di alterazione sia del valore di transaminasi sia del fibroscan e considerando la sua giovane età considererei seriamente l'ipotesi di un tentativo terapeutico in assenza di controindicazioni. cordiali saluti

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione